Archivi tag: shanghai

L’incledibile Hulk

Piccola parentesi, il presidente Xi Jinping ha investito circa 850 miliardi per i prossimi dieci anni nel calcio, spinto dall’ambizione – forse folle, sicuramente le cifre lo sono – di poter alzare una Coppa del Mondo entro il 2023.

Allacciate le cinture e preparatevi a vedere cose strane, cose pazze e tipiche di un popolo che quando si fissa su una cosa non lascia adito a ripensamenti o mezze misure: non ci credete? Guardate come è cresciuto lo Shanghai.

LA SQUADRA

Xiang Sun, il vero sole della retroguardia cinese, vanta numerose presenze in Europa con la maglia violacea dell’Austria Vienna, curriculum che lo ha fatto diventare capitano della squadra per ovvi motivi storico-linguistici.

Ora arriva Hulk

Sorvolando sul reparto difensivo, unico vero punto debole in campo, la vera stella delle aquile rosse è Dario Conca, prelevato dalla Fluminense dopo una breve ma intensa parentesi al Guangzhou Evergrande, dico intensa perché ha guadagnato circa 26.000.000 di Euro in una sola stagione: mica male Darione.

Il giocatore è forte, ha una classe che lo avrebbe portato comodamente a toccare con mano coppe e campi di tutta Europa, ma al momento del grande salto la chiamata dagli occhi a mandorla ha avuto la meglio su quella delle più note squadre del mondo calcistico. Oggi guadagna “solo” 8.200.000 Euro all’anno, chissà che non gli venga voglia di provarla davvero quell’esperienza europea. Sempre che non sia troppo tardi, perché le porte non restano aperte per tutta la vita.

Conca è un incrocio fra James Rodriguez e Perotti, tanto per l’aspetto quanto per le doti balistico-tecniche, ma quanti lo conoscono sul serio?

 

Caso chiuso, a centrocampo rimangono tanti giovani talenti cinesi con nomi simili e poco propensi al gioco duro, Hai Yu è un frangiflutti con esperienza olandese – giocava nel Vitesse – mentre il più atipico dei tanti si chiama Elkeson.

Sfido chiunque ad averlo mai visto con la maglia del Botafogo, anche perché ci è stato veramente poco: dopo aver segnato 20 reti in una stagione ha scelto di approdare in pompa magna al Guangzhou, che lo ha scaricato un paio d’anni dopo al nostro Shanghai SIPG: piccola parentesi, nella sua prima esperienza cinese ha segnato 76 reti in 111 partite, è praticamente considerato una leggenda.

L’allenatore si chiama Eriksson, lui ci si avvicina: e pensare che il vero uomo che è riuscito a stregare si chiama Felipe Scolari.

Una domanda sorge spontanea: ma quanta gente strana gioca in Cina?

“Siamo Campioni d’Eurasia”

I reparti offensivi sono notoriamente la ciliegina sulla torta in un campionato tanto stravagante quanto interessante: Asamoah Gyan, Lei Wu e Lu Wenjun sono tre giocatori particolarmente pittoreschi per motivi totalmente differenti e contrastanti.

Il primo è un campione iridato, il secondo è un peperino dell’area di rigore mentre il terzo è particolarmente strambo, basti pensare che se cerchi le sue reti su internet trovi principalmente un suo gesto fatto ad un avversario dopo una rete in campionato: ha alzato un dito, vi lascio indovinare quale fosse.

Il numero 7 è  Lei Wu, il numero 11 è  Lu Wenjun

 

LA STELLA

Paradossale ma vero, il giocatore più forte della squadra non ha ancora toccato un pallone. Si chiama Hulk, Givanildo Hulk.

È arrivato da una settimana e domani scenderà in campo nell’insidiosa sfida contro l’audace Henan Jianye che dista solo un paio di punti dalla “Zona Champions” e quindi dalle aquile di Sven-Göran Eriksson.

Guadagnerà 20.000.000 di euro l’anno, 40 al minuto, 70 centesimi al secondo.

Dal Porto allo Zenit, dalla Russia alla Cina, senza mai passare per l’Europa che – parlando di calcio – conta realmente. Sarà per paura, per troppo amore verso il denaro o per semplice voglia di viaggiare e provare esperienze inedite?

Spero solo che non si tratti della prima ipotesi, anche perché un gigante del genere non dovrebbe aver paura di niente, neanche dei camion con 55.000.000 che sono stati inviati dallo Shanghai a San Pietroburgo per ringraziare del regalo più grande del pianeta.

“Con uno stile di fisico del genere…” 

Scritto e disponibile su Numerosette.eu
Scritto e disponibile su Numerosette.eu