Il derby della Riviera di Levante con vista playoff

LO SCENARIO – A 6 partite dal termine non poteva esserci un momento migliore per arrivare al derby tra Spezia ed Entella. Al Picco di La Spezia le squadre arrivano appaiate in classifica a quota 51, con i chiavaresi settimi davanti agli spezzini solo per la differenza reti. Occupano le ultime posizioni disponibili per l’accesso ai playoff, e nessuna delle due vuole perderli. Rischio concreto, perché dietro di loro ci sono 4 squadre (Carpi, Novara, Bari e Salernitana) in 2 punti, che aspettano solo di scavalcare una o se possibile entrambe le liguri, in caso di pareggio. Insomma, è obbligatorio uscire vincitori dal Picco. 

COME CI ARRIVANO LE SQUADRE – Entrambe non stanno vivendo il momento migliore della loro stagione. I padroni di casa vengono dalla sconfitta con il Cesena di lunedì, che è arrivata dopo due vittorie molto importanti contro Verona e Bari. Prima di queste però, altre due sconfitte hanno rallentato il cammino degli Aquilotti, con Cittadella e Benevento. I Diavoli Neri sono invece reduci da un mancato riscatto: contro la Ternana ci si aspettava una vittoria dopo la sconfitta subita a Vercelli, e invece è arrivato un solo punto. Per l’ennesima volta i biancocelesti hanno mancato l’appuntamento con il  salto di qualità definitivo. 

ULTIMA CHIAMATA (?) – Il punto interrogativo è d’obbligo, in quanto per tutta la durata del campionato non sono mai emerse le squadre che con più probabilità sarebbero arrivate a giocarsi la promozione in A. Sono tutte lì, a partire dal 4° posto, 9 squadre in 5 punti. Tutto può ancora succedere. L’unica cosa certa è che se davvero il sogno si chiama “Serie A”, il campionato altalenante sia dello Spezia che dell’Entella deve, se non fermarsi, almeno stabilizzarsi, perché le altre non stanno di certo aspettando le liguri, e anzi non vedono l’ora di occupare una delle posizioni con il riquadrino verde a lato che significa “playoff”.

Tutti al Picco allora, e che derby sia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *